Wednesday, January 11, 2017

previsionismi, di quelli ottimistici [#mainagioia]

la butto lì. cosa succederà da qui a un-due-tre lustri al massimo [catastrofi da punti angolosi a parte, che poi mica è detto che non saranno risparmiati in futuro].

matreme che acclara il suo invecchiare, in una situazione d'umore che andrà a peggiorare [ci si è provato a metter freno a 'sta cosa. ma probabilmente non è cosa. una diecina di anni fa sarebbe stato più semplice, ma non ho avuto orecchi capace di ascoltarmi. e 'sta cosa un po' ex-post, mi fa girare i coglioni nell'ambito irrazionale, e non poco].

io che accuso sempre di più il pieno di questo carico emotivo. che verosimilmente andrà ad appesantire la complicazione del contesto.

nel contempo crescerà il giramento di coglioni irrazionale di cui sopra. per una specie di egoistico: mainagioia. giramento di coglioni che non potrà sfogarsi in nessun modo esplicito. per il semplice fatto non c'è nessuno che ne abbia abbastanza responsabilità, se non colpa. il giramento di coglioni sarà così nascosto per via dell'ambito irrazionale, e non si manifesterà.

lo iato tra il mio senso di responsabilità da carico emotivo subìto e giramento di coglioni irrazionale andrà ad allargarsi. quindi saranno tensioni interiori che mi spaccheranno sostanzialmente in due. con tutto quello che le tensioni interiori siffatte possono provocare. dalle cose laceranti in su.

le istanze laceranti incasineranno e renderanno più insopportabile il sentirmi nel divenire.

quindi il contesto si farà ancora più insoddisfacente per divenir struttura, ed il senso di fallimento che si cristallizzerà e impedirà di cambiare la cose.

insomma: come se vedessi pieno di dis-speranza il futuro, il mio futuro. di uno che ha buttato abbastanza la sua vita ner cersso.
[aggià, in tutto questo figurarsi se ci sarà mai più la possibilità fare all'ammmmmmmore. il massimo della botta di vita: pippe]

immaginate che cazzo di post contumelici ne verranno fuori. a cominciare da questo.[*]

rimarrò con un paio di lettori di quattro di adesso. oltre che sostanzialmente incazzato con l'universo.







[*][peraltro, uno dei post più nevrotici abbia mai scritto]

No comments:

Post a Comment