Thursday, October 6, 2016

piccola psicopippa sull'amore/2 [ma lei c'entra qualcosa? i film e i trip. ma si ha controllo solo sulla prima mail...]

si partiva da quivi.

qualche anno fa mi partì un bel trip. c'è chi lo fa con le pasticche. io tecnicamente, poiché ho il braccino corto per questo genere di espedienti, me li faccio agggggratissse. tanto ho le mie nevrosi che mi fanno da pusher.

dicevo del trip.

andai ad assistere ad una puntata di chetempochefa. mandai una mail all'indirizzo che si vedeva scorrere al termine dei titoli di coda. allora i miei miti erano tutto sommato [più] banali che ora. da allora qualcuno l'ho fortunatamente demolito. anzi, probabilmente un po' tutti. fazio ed il suo programma, savàsandddiirrr, era tra questi. le ragioni erano variegate, ma non aiutano l'economia di questo post, quindi le lascerei perdere. insomma, mandai la mail. mi rispose susanna, che sostanzialmente doveva gestire ed organizare il pubblico non pagante. senza che nessuno l'avesse previsto cominciai ad avere una breve ma interessante corrispondenza con costei. quando arrivai agli studi di corso sempione ero piuttosto curioso di vedere com'era fatta. credo che la curiostià fosse tutto sommato corrisposta. la incrociai, un viso affilato, ed una voce profonda. un po' di imbarazzo, ma di quelli che si supera ostendando una sicurezza nel porsi con fare understatement-distaccato. sicurezza che in realtà era appena puntellata, tipo con gli stecchini. insomma. comincio a chiacchierare con susanna, per quanto lei sta lavorando e facendo la punzonatura di coloro che devono entrare in studio. depositiamo i cappotti o quelle cose lì. e poi le liberatorie. nel mentre lei si muove con sicurezza nel corridoio, stretto, dove siamo in fila. appone qualche pecina a marchi evidenti su maglioni o quelle cose lì. quando passa accanto a me butta lì una mezza frase, un cenno di intesa. come: sto lavorando ma in fondo sto mantenendo un livello di interlocuzione non distratta esattamente con te. sai che però, questa susanna, forse è financo interessante? c'è da trovare il modo di continuare ad interloquirci quando sarò fuori da qui. chissà quanto lo conosce bene fazio. chissà se ha qualche aneddoto da raccontare. chissà se c'è qualche margine di manovra, in qualunque ordine e grado, con lei. sembra a suo agio nel suo mondo, che un po' mi incuriosisce, suvvia. chissà se e come anche lei ha un qualche ruolo un po' più interessante che gestire le code degil spettatori. tra un po' si entra. chissà dove se ne va lei. ah, questa susanna. che colpo di fortuna che è stata. l'avrei mai pensato che uno si prenota per andare ad assistere alla trasmissione che rappresenta un personalissimo mito, e poi incrocia una che in fondo risponde a chi vuol far parte del pubblico, mette qualche pecina, si muove agevolmente in quei corridoi stretti. però magari saprà fare anche qualcos'altro. anzi, una che sembra così sveglia et smart, per forza dovrà essere impiegata in una qualche attività più all'altezza delle sue inevitabili capacità, no? ah, questa susanna. se mai capiterà di uscirci che non mi venga in mente di partire a canticchiare la canzoncina un po' idiota che porta il suo nome, al netto dell'esclamazione: oh [susanna].

[continuo in un altro post. in un altro momento. posto che il trip con susanna...]

No comments:

Post a Comment