Thursday, March 12, 2015

il post del grande boh.

boh.

sarà l'emozione parassita che rincula. ma quando uno se ne va, a 37 anni durante una partita di calcetto, mi fa pensare che probabilmente un senso alle esistenze proprio non esiste.

a dire il vero bisognerebbe esserci già arrivati da tempo: basta un minimo di consapevolezza sullo scempio che la storia ha raccontato fino a questo momento. e che continuerà a raccontarci da questo momento in poi.

a dire il vero è financo un po' solipsistico pensarlo quando accade ad una persona che - se non amica - era una che si conosceva da più o meno sempre. al netto, appunto, dell'emozione parassita.

a dire il vero, solipsismi per solipsismi, è già accaduto nella mia storiucola personale. ma l'eco emotiva, di nuovo, parassita.

quindi sai che eclatante novità.

boh.

davvero. vorrei intuirci un senso.

al limite un monito. alla buona volontà qui. e prendersi il bello che viene. poi noi siamo caduchi. e il senso se lo prende o lo intuisce il concetto di humankind, che secondo me rende ancora meglio di umanità. e l'intelligenza collettiva sottesa che [mediamente] evolve, per l'azione combinata di tutti i neuroncini che siamo noi. chi fa in un modo, chi decisamente in altro.

poi un neuroncino, appunto, ogni tanto se ne va prima. e il senso di quel neuroncino, e di tutti i singoli neuroncino, boh.

davvero.

boh.

No comments:

Post a Comment