Tuesday, March 11, 2014

amoreternostocazzo

sto assistendo al disfarsi di alcune coppie. amoreternostocazzo.
e peraltro neanch'io sono messo benissimo. amoreternostocazzo, per portarsi avanti, da singol.
queste coppie lo fanno dopo aver esaurito la spinta propulsiva, com'è che si diceva per le V2? ...agggggià brennschluss. poi cadevano, per giunta in maniera totalmente causale, lo si è capito inferendo la distribuzione dei bersagli.
ecco. non saprei se la distribuzione casuale delle coppie che vedo disfarsi sia altrettanto casuale. forse è la solita questione dell'impatto emotivo non oggettivo. tipo quando la 67 passa che sei appena uscito di casa: ti rimane in mente quella volta lì, non tutte le altre volte che sei riuscita a prenderla più o meno agevolmente. non è una questione di sfiga. ma di riverbero mnemonico dell'evento.
o forse è proprio questo il finale inevitabile, così peraltro mi dicono. la noia, oppure il disfacimento. brennschluss comunque.
resta il fatto che le vedo disfarsi. e non è un bello spettacolo. roba che sono ulteriormente avanti a me. hanno già anche sminchiato. mentre io sto qui che mi ciondolo in maniera nevrotica nell'eterno ritorno delle cose. solo che ad ogni giro si è meno tonici e splendenti. e per giunta riverberanti mnemonicamente delle coppie che si sono disfatte nel mentre. dopo aver serotinizzato ed ossitocinizzato per quel che è servito o durato. poi, vabbhé, lo brennschluss. brandelli e scie di detriti smaciullatelli lungo la via. però intanto io brennschluss prima ancora di finire sulla rampa di lacio. nonché paranoidi ex-ante. roba da giunture scricchiolanti e ossidate a furia di fare un sacco di cantdàun che poi ricominciano ad minchiam, o a caso.
già il caso. "non si dimentichi, come ricordava un attimo fa, che alcune situazioni sono legate al caso. nonostante tutte le analisi che lei può fare fare, magari un po' spaventato da quello che può accadere". così mi è stato suggerito, giusto l'altro giorno. il caso, appunto. così il progetto irene ad ottant'anni. quando non potrò ovviamente tenerla in braccio [semi-cit.]. [nel frattempo può essere che saremo riusciti a chiudere l'azienda. peccato, dopo tutte le soddisfazioni che è riuscita a regalare].
il caso. già. m'è capitato questo. poco da offrir resistenza. piuma sospinta dal vento.
credo che mi avvierò verso il momento più intenso e felice della giornata. quando mi metto a letto.
e dormo.

No comments:

Post a Comment